Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Portale Epatite e malattie del fegato
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Interazione con altri farmaci

Non prenda sofosbuvir/velpatasvir se:

  • se è allergico a sofosbuvir, a velpatasvir o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale
    • Se ciò la riguarda, non prenda sofosbuvir/velpatasvir e informi immediatamente il medico.
  • sta assumendo uno dei seguenti medicinali:
    • rifampicina e rifabutina (antibiotici usati per trattare infezioni come la tubercolosi);
    • iperico o erba di S.Giovanni (Hypericum perforatum, un medicinale a base di erbe usato per trattare la depressione);
    • carbamazepina, fenobarbital e fenitoina (medicinali usati per trattare l’epilessia e prevenire le convulsioni)

Avvertenze e precauzioni

Consulti il medico se:

  • ha problemi al fegato diversi dall’epatite C, ad esempio
    • ha l’epatite B, in quanto il medico potrebbe volerla monitorare più attentamente;
    • è stato sottoposto a un trapianto di fegato
    • ha problemi ai reni, in quanto sofosbuvir/velpatasvir non è stato studiato a fondo in pazienti con gravi problemi renali;
    • sta assumendo un trattamento per un’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV), in quanto il medico potrebbe volerla monitorare più attentamente.

Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere sofosbuvir/velpatasvir se:

  • sta prendendo o ha preso negli ultimi mesi amiodarone, un medicinale per il trattamento del battito cardiaco irregolare (il medico può considerare trattamenti alternativi se lei ha assunto questo medicinale).

Informi immediatamente il medico se sta assumendo medicinali per problemi cardiaci e durante il trattamento si manifestano:

  • fiato corto
  • stordimento
  • palpitazioni
  • svenimento

Non dia questo medicinale a bambini e adolescenti sotto i 18 anni di età. L’uso di Sofosbuvir/velpatasvir nei bambini e negli adolescenti non è ancora stato studiato.

Altri medicinali e sofosbuvir/velpatasvir

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Se non è sicuro, si rivolga al medico o al farmacista. Alcuni medicinali non devono essere assunti con sofosbuvir/velpatasvir.

  • Non prenda nessun altro medicinale che contenga sofosbuvir, uno dei principi attivi contenuti in sofosbuvir/velpatasvir. Informi il medico o il farmacista se sta assumendo uno qualsiasi dei seguenti medicinali:
    • amiodarone, usato per il trattamento del battito cardiaco irregolare;
    • rifapentina (un antibiotico usato per trattare infezioni come la tubercolosi);
    • oxcarbazepina (un medicinale usato per trattare l’epilessia e prevenire le convulsioni);
    • tenofovir disoproxil fumarato, o qualsiasi medicinale contenente tenofovir disoproxil fumarato, usato per trattare l’infezione da HIV;
    • efavirenz, usato per trattare l’infezione da HIV;
    • digossina, usata per trattare determinate malattie del cuore;
    • dabigatran, usato per fluidificare il sangue;
    • modafinil, usato per trattare i disturbi del sonno;
    • rosuvastatina o altre statine, usate per trattare il colesterolo alto.

L’assunzione di sofosbuvir/velpatasvir con uno qualsiasi di questi medicinali potrebbe renderli meno efficaci, oppure gli eventuali effetti indesiderati potrebbero peggiorare. Potrebbe essere necessario che il medico le prescriva un medicinale diverso o modifichi la dose del medicinale che sta assumendo. Questa variazione potrebbe interessare sofosbuvir/velpatasvir o un altro medicinale che sta assumendo.

  • Chieda consiglio al medico o al farmacista se prende medicinali usati per trattare l’ulcera gastrica, il bruciore di stomaco o il reflusso acido in quanto possono diminuire la quantità di velpatasvir nel sangue. Questi medicinali includono:
    • antiacidi (come idrossido di alluminio/magnesio o carbonato di calcio). Questi medicinali devono essere presi almeno 4 ore prima o 4 ore dopo Sofosbuvir/velpatasvir;
    • inibitori della pompa protonica (come omeprazolo, lansoprazolo, rabeprazolo, pantoprazolo ed esomeprazolo). Sofosbuvir/velpatasvir deve essere assunto col cibo quando si utilizza un inibitore della pompa protonica;
    • antagonisti dei recettori H2 (come famotidina, cimetidina, nizatidina o ranitidina). Se necessita di alte dosi di questi medicinali, il medico potrebbe prescriverle un medicinale diverso o modificare la dose del medicinale che sta assumendo.

Questi medicinali possono ridurre i livelli di velpatasvir nel sangue. Se sta assumendo uno di questi medicinali, il medico le prescriverà un medicinale diverso per l’ulcera gastrica, il bruciore di stomaco o il reflusso acido, oppure le consiglierà come e quando prendere il medicinale in questione.

Gravidanza e contraccezione
Gli effetti di sofosbuvir/velpatasvir durante la gravidanza non sono noti. Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza chieda consiglio al medico prima di prendere questo medicinale. Sofosbuvir/velpatasvir a volte viene utilizzato con ribavirina. La ribavirina può danneggiare il feto. È quindi molto importante che lei (o la sua partner) eviti una gravidanza durante il trattamento o per un periodo di tempo dopo il completamento del trattamento. Legga molto attentamente il paragrafo “Gravidanza” nel foglio illustrativo della ribavirina. Chieda al medico quale metodo contraccettivo efficace è adatto a lei e al suo partner.

Allattamento
Non allatti con latte materno durante il trattamento con sofosbuvir/velpatasvir. Non è noto se sofosbuvir o velpatasvir, i due principi attivi di sofosbuvir/velpatasvir, passino nel latte materno.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari
Sofosbuvir/velpatasvir non influisce sulla capacità di guidare o di usare strumenti e macchinari.

Consigli e avvertenze

L'elenco dei farmaci che possono causare interferenze sopra riportato è solo parziale. Prima di iniziare e durante il trattamento è pertanto necessario riferire allo specialista TUTTI i farmaci assunti quotidianamente (compresi i prodotti da banco e quelli di erboristeria) ed evitare categoricamente la auto medicazione.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!