Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Portale Epatite e malattie del fegato
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Domande frequenti

Per quanto tempo va assunto sofosbuvir/velpatasvir?
La durata del trattamento con sofosbuvir/velpatasvir può essere di 12 o 24 settimane. La durata del trattamento dipenderà dal fatto di essere stati già trattati con inibitori dell’NS5A senza aver avuto un successo terapeutico.

Come va assunto sofosbuvir/velpatasvir?
La dose raccomandata è una compressa una volta al giorno di sofosbuvir/velpatasvir. Deglutisca la compressa intera. Non mastichi o frantumi la compressa poiché ha un sapore molto sgradevole. Sofosbuvir/velpatasvir può essere assunto con o senza cibo.

Che cosa succede se dimentico o non riesco ad assumere sofosbuvir/velpatasvir all'orario prestabilito?
È importante non dimenticare una dose di questo medicinale.
Se si dimentica di assumere la dose giornaliera:

  • Se se ne accorge entro 18 ore dal momento in cui solitamente assume sofosbuvir/velpatasvir, deve assumere la compressa il più presto possibile. Prenda quindi la dose successiva all’ora abituale.
  • Se sono trascorse 18 o più ore dal momento in cui solitamente assume sofosbuvir/velpatasvir, attenda e prenda la dose successiva all’ora abituale. Non prenda una dose doppia (due dosi a breve distanza l’una dall’altra).

Se vomita dopo aver preso sofosbuvir/velpatasvir, la quantità di sofosbuvir/velpatasvir nel sangue potrebbe essere modificata. L’efficacia di sofosbuvir/velpatasvir potrebbe quindi essere ridotta.

  • Se vomita entro 3 ore dall’assunzione di sofosbuvir/velpatasvir, prenda un’altra compressa.
  • Se vomita dopo 3 ore dall’assunzione di sofosbuvir/velpatasvir, non deve prendere un’altra compressa fino alla dose successiva all’ora stabilita.

Posso prendere sofosbuvir/velpatasvir a stomaco vuoto?
Sofosbuvir/velpatasvir può essere assunto con o senza cibo.

È possibile interrompere e poi riprendere l'assunzione di sofosbuvir/velpatasvir?
No, non è possibile.

È possibile ridurre il dosaggio di sofosbuvir/velpatasvir?
No, non è possibile ridurre il dosaggio.

In caso di fallimento si può ripetere il trattamento con sofosbuvir/velpatasvir?
Attualmente non vi è l’indicazione, ma non è escluso che in futuro non si possa ripetere l’assunzione in combinazione con altri medicinali per il trattamento dell’epatite C cronica.

Assumo già altri medicinali, succede qualcosa se aggiungo sofosbuvir/velpatasvir?
È necessario consultare il medico in quanto i farmaci che sta assumendo possono ridurre l’efficacia di sofosbuvir/velpatasvir.

Posso avere figli durante il trattamento?
Gli effetti di sofosbuvir/velpatasvir durante la gravidanza non sono noti. Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza chieda consiglio al medico prima di prendere questo medicinale.
Se
sofosbuvir/velpatasvir viene assunto insieme a ribavirina, deve essere evitata una gravidanza. La Ribavirina può essere molto dannosa per il feto. Lei e il/la partner dovete prendere precauzioni particolari nell’attività sessuale se vi è una qualsiasi possibilità che si verifichi una gravidanza.

  • Lei o il/la partner dovete utilizzare un metodo contraccettivo efficace durante e per un po’ di tempo dopo il trattamento con sofosbuvir/velpatasvir insieme a ribavirina (almeno per 6 mesi). È molto importante leggere con molta attenzione il paragrafo “Gravidanza” del foglio illustrativo della ribavirina. Chieda al medico quale metodo contraccettivo efficace è adatto a lei.
  • Se lei o la partner entra in gravidanza durante il trattamento con sofosbuvir/velpatasvir e ribavirina o nei mesi seguenti, deve rivolgersi immediatamente al medico.

Cosa succede se si assume più sofosbuvir/velpatasvir di quanto si deve?
Se si prendono accidentalmente più compresse di sofosbuvir/velpatasvir rispetto a quanto raccomandato dal medico, contatti immediatamente il medico o il più vicino ospedale per un consiglio. Porti con sé il flacone contenente le compresse, in modo da poter spiegare facilmente cosa ha assunto.

Faccio molta fatica a ingoiare le compresse. Posso spezzarle? Non c'è altro modo per prendere sofosbuvir/velpatasvir?
Purtroppo non c'è possibilità. Le compresse di sofosbuvir/velpatasvir vanno assunte intere senza masticarle, spezzarle o frantumarle.

Non interrompa il trattamento con sofosbuvir/velpatasvir
Non interrompa il trattamento con questo medicinale a meno che non glielo abbia ordinato il medico. È molto importante completare l’intero trattamento per dare al medicinale la possibilità di combattere l’infezione da virus dell’epatite C.

Come si conserva il prodotto?
Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sul flacone e sulla scatola dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

Gli eccipienti di sofosbuvir/velpatasvir possono sviluppare reazioni allergiche?
Se il medico le ha detto che ha un'intolleranza ad alcuni zuccheri (p.es. lattosio), ne parli con lui prima di prendere sofosbuvir/velpatasvir. Tuttavia le allergie spesso sono personali, e vanno riferite al Medico prima di iniziare il trattamento.

Eccipienti di sofosbuvir/velpatasvir:
Nucleo della compressa:
Copovidone
Cellulosa microcristallina
Croscarmellosa sodica
Magnesio stearato

Film di rivestimento
Polivinil alcool
Biossido di titanio
Glicole polietilenico
Talco
Ossido di ferro rosso

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!