Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Portale Epatite e malattie del fegato
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Durata del trattamento e schema terapeutico

La durata del trattamento può variare in funzione del genotipo virale e delle caratteristiche del paziente, ovvero del grado di malattia, o co-patologie esistenti. Schema e durata devono essere indicati dal medico curante.

Genotipo 1 o 4 senza cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 senza cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir per 12 settimane.

Genotipo 1 o 4 con cirrosi (Child Pugh A o B)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 (Child A o B) con cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane.

Oppure da daclatasvir + sofosbuvir per 24 settimane

Genotipo 1 o 4 con cirrosi (Child Pugh C)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 (Child C) con cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Genotipo 3 senza cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 3 senza cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir per 12 settimane.

Genotipo 3 con cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 3 con cirrosi, consiste nell'assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Recidiva di infezione HCV dopo trapianto di fegato Genotipo 1, 3 o 4


Pazienti senza cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1, 3 o 4 senza cirrosi, che abbiano avuto una recidiva dopo il trapianto di fegato, consiste nell’assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane.


Pazienti con cirrosi genotipo 1 o 4 (Child Pugh A o B)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 con cirrosi, che abbiano avuto una recidiva dopo il trapianto di fegato, consiste nell’assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane.

Pazienti con cirrosi genotipo 3 (Child Pugh A o B)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 3 con cirrosi, che abbiano avuto una recidiva dopo il trapianto di fegato, consiste nell’assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Pazienti con cirrosi (Child Pugh C)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1, 3 o 4 (Child C) con cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Genotipo 4

Questo regime è un regime alternativo raccomandato per i pazienti con infezione da genotipo 4, senza cirrosi o con cirrosi compensata. Daclatasvir è somministrato per 24 settimane, in combinazione con 24-48 settimane di peginterferone alfa e ribavirina:

- Se HCV RNA non è rilevabile ad entrambe le settimane di trattamento 4 e 12, tutti e 3 i componenti del regime devono essere continuati per una durata totale di 24 settimane.

- Se si ottiene un HCV RNA non rilevabile, ma non ad entrambe le settimane di trattamento 4 e 12, daclatasvir deve essere interrotto alla settimane 24 e peginterferone alfa e ribavirina continuati per una durata totale di 48 settimane.

Regole per l’interruzione del trattamento (stopping rules)

E' improbabile che i pazienti con risposta virologica non adeguata nel corso del trattamento raggiungano una risposta virologica sostenuta (SVR), pertanto in questi pazienti è raccomandata l'interruzione del trattamento. I limiti di HCV RNA che portano alla interruzione del trattamento (cioè le regole per l'interruzione del trattamento) sono presentate nella Tabella 5.

Tabella 5: Regole per l’interruzione del trattamento in pazienti con risposta virologica inadeguata in corso di trattamento

HCV RNA Azione
4 settimana di trattamento: ≥ 25 UI/mL Interrompere daclatasvir, peginterferone alfa e ribavirina
12 settimana di trattamento: ≥ 25 UI/mL 1 Interrompere daclatasvir, peginterferone alfa e ribavirina
24 settimana di trattamento: ≥ 25 UI/mL 1 Interrompere peginterferone alfa e ribavirina (il trattamento con daclatasvir è completo alla settimana 24)
  1. In caso di HCV RNA ≥ 25 UI/mL in seguito a precedente livello non rilevabile, si raccomanda di ripeterne la valutazione per confermare i livelli di HCV RNA prima di interrompere il trattamento per l’HCV.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione