Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Portale Epatite e malattie del fegato
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

esito dubbioso

nessuno
BUONGIORNO. SONO VITO E HO 62 ANNI. PRESUMIBILMENTE A SEGUITO DI 2 TRASFUSIONI NEL 1975, HO CONTRATTO IL VIRUS DELL’EPATITE C. (DIAGNOSTICATA NEL 1997) DALLA BIOPSIA ESEGUITA NEL 1997 NELL’OSPEDALE MOLINETTE DI TORINO, SOTTO IL PROF. RIZZETTO, RISULTAVO COME GENOTIPO 1B, MA UN NUOVO ESAME FATTO NEL 2017 NELL’OSPEDALE MAGGIORE DI NOVARA, HA RISCONTRATO GENOTIPO 1A. HO PROVATO PER 2 VOLTE, NEL 1998 E NEL 2003, A CURARMI CON INTERFERONE E RIVABIRINA.. MA SOSPESA IN ENTRAMBI I CASI DOPO 2 MESI, PER EFFETTI COLLATERALI. OGNI TRE ANNI CIRCA HO CONTROLLATO LO STATO DI AVANZAMENTO DELLA FIBROSI. DAL 2010 C’E’ STAO UN REGRESSO FINO AD ARRIVARE A 6.1 KPA NEL DICEMBRE 2016, MENTRE NEL DICEMBRE DEL 2010, ERA PROGREDITA FINO A 9.5 KPA. POI NEL 2014 CON MIA GRANDE SORPRESA ERA SCESA A 6.8 KPA E DA ALLORA TENGO CONTROLLATO L’EVOLVERSI RIPETENDO OGNI ANNO L’ELASTOMETRIA EPATICA. IL 29 SETTEMBRE SCORSO HO INIZIATO LA CURA CON EPCLUSA ED HO FINITO IL 21 DICEMBRE. PURTROPP0 IL RISULTATO ATTUALE, DAGLI ESAMI DEL 22.12, INDICA CHE IL VIRUS E’ ANCORA ATTIVO MENTRE I VALORI DEL GOT E GPT SONO NELLA NORMA, RISPETTIVAMENTE 31 E 40, MA IN AUMENTO RISPETTO AGLI ESAMI PRECEDENTI DI UN MESE E MEZZO FA (26 E 35). LA VALUTAZIONE QUANTITATIVA HCV RNA E’ MENO DI 12. I MEDICI MI HANNO DETTO CHE SECONDO PROCEDURA BISOGNA ASPETTARE 6 MESI PER DIRE CON ESATTEZZA L’ESITO DELLA CURA. MA E’ CHIARO CHE IO NON SONO PER NIENTE TRANQUILLO, NON VORREI CHE IL MIO FEGATO, NON RISPONDENDO PERFETTAMENTE ALLA CURA, ALLA FINE SIA CONCIATO PEGGIO DI COM’ERA IN PRINCIPIO. ALLORA MI SORGONO ALCUNE DOMANDE, LA CUI RISPOSTA POTREBBE TRANQUILLIZZARMI UN PO’. 1. CI SONO STATI CASI IN CUI, DA ULTIMI ESAMI DEL SANGUE, FINITA LA CURA CON EPCLUSA, ALCUNI SI TROVAVANO CON RICERCA RNA VIRALE HCV “POSITIVA” E DURANTE I MESI SUCCESSIVI SIANO PASSATI IN NEGATIVO? 2. E’ POSSIBILE CHE I VALORI GOT E GPT RESTINO AL DI SOTTO DEI VALORI MASSIMI, NONOSTANTE LA POSITIVITA’? 3. L’HCV RNA, POTREBBE RESTARE AL DI SOTTO DI 12 NONOSTANTE LA POSITIVITA’? 4. E POSSIBILE CHE IL VIRUS SIA CAMBIATO DA GENOTIPO 1B A GENOTIPO 1A? NEL RINGRAZIARLA DELLA CORTESE RISPOSTA, LE PORGO CORDIALI SALUTI. VITO ROCCA
Associazione EpaCOnlusNota: La presente risposta è stata formulata in base alla consulenza di un medico esperto in epatologia

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

gentile sig. Vito
mi sento di tranquillizzarla sia perchè i valori di elasticità epatica riscontrati col fibroscan depongono per una fibrosi lieve/moderata ma sopratutto perchè in base a quanto mi riporta il dato dell'HCV RNA a fine terapia è rilevato ma <12 UI/ml. In molti casi nei mesi successivi si conferma l'eliminazione del virus con una risposta virologica sostenuta (SVR). Sicuramente il suo fegato non è peggiorato rispetto all'inizio della cura ed ora non resta che stare a vedere
ci faccia sapere i valori dei prossimi esami ematici
un caro saluto e buon anno

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione