Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Portale Epatite e malattie del fegato
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

dubbio sulla durata del trattamento.

buongiorno, a dicembre 2016 (visti i valori fibroscan) mi hanno dato accesso alle nuove cure per l epatite c , dovrei iniziare il ciclo a luglio 2017 e mi hanno prescritto la cura per 3 mesi. leggendo qua e la, anche sul sito epac tra commenti vari di altri malati, ho percepito che tendenzialmente per persone affette da epatite c di tipo 1b recidive (come me..),per ovvie ragioni, vengono prescritti 6 mesi di terapia . ora vi chiedo il protocollo provvede qualcosa in merito? perché immagino che in fase di cura sicuramente risulterò negativizzato...quale sarebbe eventualmente il metro per protrarre la cura?ho il timore che soli tre mesi possano farmi recidivare dopo breve tempo. chiedo consiglio anche per potermi raffrontare con il mio epatologo con cognizione di causa. grazie
Associazione EpaCOnlusNota: La presente risposta è stata formulata in base alla consulenza di un medico esperto in epatologia

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

gentile signore,
per rispondere in maniera precisa alla sua domanda dovrei conoscere il sottotipo (1a o 1b) e lo stadio di malattia (cirrosi? compensata o scompensata?) e poi mi servirebbe conoscere il regime di trattamento e se prevede o meno la ribavirina) perchè nella maggior parte dei casi le 12 settimane sono sufficienti ma in alcuni casi si arriva a 24

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione